Arte & Liturgia


 
 
 La Trinità nella gloria, Miniatura
Jean Fouquet
 
Le tre persone della Trinità sono rappresentate in maniera identica; solo il gesto del braccio che scende lungo il corpo determina una diagonale che rompe con la regolarità delle altre linee. Tre troni gotici riccamente architettati, collocati in alto su tre scalini conferiscono alle tre Persone divine un carattere di sacralità. Fouquet oppone alla ricchezza della decorazione la semplicità dei personaggi, la purezza del bianco, senza alcun altro segno distintivo e che si impone per la sua idea di eternità.
 
 
A sinistra la Vergine Maria, rivestita di un’ampia tunica bianca, segno della sua partecipazione alla vita di Dio. Sul capo ha una corona che la consacra regina del cielo. L’immagine della Trinità è completata con quella dei quattro evangelisti, la cui missione è quella di rendere eterna la Parola di Dio. I loro quattro simboli, l’angelo, il leone, l’aquila e il toro, circoscrivono la scena piena di luce mentre tutti gli altri personaggi, gli uomini della terra, sono nella penombra. Tutti però sono in cammino verso la Trinità luminosa.