Arte & Liturgia


 
GESÙ E IL GIOVANE RICCO
 
Heinrich Hofmann (1824-1911)

 

Hofmann è un pittore tedesco della fine del 1900. E’ conosciuto per le sue opere che trattano della vita di Gesù. Fu molto apprezzato nel suo tempo, per quello stile che sapeva armonizzare l’arte tradizionale tedesca con quella olandese e italiana. Nel suo soggiorno a Roma aveva imparato molto dai maestri del Rinascimento. Questo quadro narra l’incontro di Gesù con il giovane ricco. Al centro c’è Cristo, con la sua statura imponente; i suoi tratti sono realistici. Egli guarda il giovane e le sue mani sono voltate verso i discepoli alle sue spalle. Dietro il suo capo una luce discreta tiene il posto dell’aureola.
Il giovane è bello, fragile nei suoi abiti lussuosi ed eleganti, messi in evidenza da una luce che viene da destra. Egli ha un profilo di giovane del tempo del Rinascimento. I colori sono belli, accattivanti. Ma il giovane non è a suo agio e sfugge allo sguardo di Gesù.
In secondo piano ci sono i discepoli, vestiti poveramente, che ascoltano e approfittano dell’insegnamento dato da Gesù lungo la strada, come suggerisce il paesaggio in lontananza, bagnato dalla luce.
Difficile entrare nel regno? Tuttavia l’invito di Gesù resta attuale.