Liturgia


 
 
 
 
MOSSI DALLO SPIRITO
 
"Mosso dallo Spirito si recò al Tempio e, mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù, anch’egli l'accolse tra le braccia e benedisse Dio".
(Lc 2,27-28)
 
Simeone, mosso dallo Spirito si recò al Tempio.
Anche il nostro cuore, Gesù, è un tempio in cui,
ancora oggi, ti conducono in libertà. 
Ma quante volte noi scendiamo fin dove abiti Tu?
Tante volte evitiamo di recarci davvero laggiù,
dove le nostre ferite emergono allo scoperto
e le maschere non reggono più.
Signore, rendici gioiosi di andare
dove Tu vorrai condurci,
anche se ciò vorrà dire trovarci faccia a faccia
con le nostre debolezze.
In questo andare gioiosamente
incontro alla nostra realtà,
fa che i nostri occhi sappiano riconoscerti
come avvenne per Simeone e Anna,
ma soprattutto apri, spalanca le nostre braccia
 nell'accoglienza degli altri fratelli in Te, di Te negli altri.
Ed ogni nuovo giorno sia un'eterna Tua benedizione.