Liturgia


 
 
SONO UNA VOCE SOLTANTO
 
Sono una voce soltanto;
la Parola sei tu;
sono soltanto un messaggero;
la buona notizia sei tu.
Sono uno che prepara la strada;
tu sei la via;
sono un grido che scuote e ferisce;
tu sei il perdono.
Sono un dito che segna il cammino;
tu sei la meta.
Sono un piccolo che si tira da parte;
sei tu il centro delle cose;
sono un niente che di colpo sparisce;
tu solo sei il tutto che rimane.
Che io diminuisca, e tu cresca, Signore.
Che io possa passare come un’ombra;
che tu possa restare per sempre.